venerdì, 24 Maggio 2024

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Libri » Pietro il Lettone (Pietr-le-Letton) – Prima edizione italiana
Pietro il Lettone (Pietr-le-Letton) – Prima edizione italiana

Pietro il Lettone (Pietr-le-Letton) – Prima edizione italiana

Print Friendly, PDF & Email

Autore/i:  Georges Simenon

Tipologia:  Romanzo

Editore:  Mondadori, Collana "I Romanzi polizieschi di Georges Simenon" ("I Libri Neri"), n.12

Origine:  Milano

Anno:  1933 (luglio)

Edizione:  Prima italiana

Pagine:  192

Dimensioni:  cm. 19 x 12,5

Caratteristiche:  cm. 19 x 12,5

Note: 

Prima edizione italiana di Pietr-Le-Letton che è il primo romanzo ufficiale della serie Maigret (se escludiamo il proto-Maigret di  La maison de l’inquiétude), in originale pubblicato insieme ad altri titoli dall’Editions Arthème Fayard nel 1931. La versione italiana, a cura di Marise Ferro, è il n.12 (e dunque l’ultimo) dei Libri Neri (I Romanzi Polizieschi di Georges Simenon ) editi da Mondadori, la prima collana italiana (rimasta l’unica fino agli Sessanta) a pubblicare esclusivamente titoli del Simenon di Maigret. Stampato nel luglio 1933. In terza di copertina è riportato uno scritto di Alberto SavinioGeorges Simenon giudicato da un letterato italiano.

Sinossi: 

” Passo per passo la polizia segue il viaggio del famoso bandito Pietro il Lettone. Il commissario Maigret legge il telegramma scritto in “polcod”, linguaggio internazionale della polizia, che gli segnala il suo passaggio per Cracovia nonché la partenza per Brema. Altri dispacci in “polcod” o in cifra, lo segnalano in direzione di Amsterdam e Bruxelles, e infine avvertono che egli è sullo scompartimento G., Vettura 263, dell’espresso “Stella del Nord”, con destinazione Parigi. Maigret si accosta alla stufa, ne regola la valvola, accende la pipa e guarda l’orologio. “La “Stella del Nord” sarà presto a Parigi…”.  Indossato il pesante cappotto  e raccomandato al piantone d’aver cura della stufa, egli si recherà, tra le folate di vento gelido e i turbini di neve, alla stazione Nord, incontro a Pietro il Lettone. Ma poi i fatti prenderanno una piega stranissima, del tutto imprevista, e Maigret si troverà di fronte a uno dei casi più pericolosi ed emozionanti della sua movimentata carriera. ”

Dalla nota presente in seconda di copertina di questa edizione 

- GALLERY -