sabato, 12 giugno 2021

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Cinelibri » Il mio amico Charlot di Enrico Piceni – Prima edizione
Il mio amico Charlot di Enrico Piceni – Prima edizione

Il mio amico Charlot di Enrico Piceni – Prima edizione

Print Friendly

Autore:  Enrico Piceni

Tipologia:  Brevi scritti (epigrammi in prosa e aforismi) con illustrazioni

Editore:  Mondadori

Origine:  Milano

Anno:  1935 (14 maggio)

Caratteristiche:  Brossura illustrata da composizione grafica con silhouette di Chaplin riquadrata e titoli in rosso e in bianco su fondo nero. Con all'interno 130 disegni in nero di Bruno Angoletta nel testo

Edizione:  Prima

Pagine:  248

Dimensioni:  cm.19,5 x 12

Note: 

Prima edizione di Il mio amico Charlot del critico teatrale e traduttore Enrico Piceni, una raccolta di epigrammi in prosa e di aforismi illustrati da 130 disegni in nero del grafico e caricaturista Bruno Angoletta. Il volume ospita circa 120 fulminanti prose brevi di Piceni dedicate al personaggio di Charles Chaplin, alcune assai acute, altre ingenuamente sentimentali ( «Noi obbediamo alla nostra coscienza; Charlot obbedisce alla sua subcoscienza. Egli fa ciò che noi desideriamo oscuramente di fare. Freud non è che un allievo di Charlot ». Oppure: «Gli occhi di Charlot e quelli della fanciulla cieca di Luci della città hanno l’identica espressione: anche Charlot non vede, estatico, che dentro di sè »; «Chi non ha mai sentito, anche in un momento tristissimo, la prepotente tentazione di pungere con uno spillo, per farle sgonfiare, le eccessive rotondità della vicina di tranvai, rinunci a capire Charlot » ).

- GALLERY -