sabato, 13 Luglio 2024

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Film » Eyes Wide Shut (Id.) di Stanley Kubrick – Blu-ray (con le immagini del film scena per scena)
Eyes Wide Shut  (Id.) di Stanley Kubrick – Blu-ray (con le immagini del film scena per scena)

Eyes Wide Shut (Id.) di Stanley Kubrick – Blu-ray (con le immagini del film scena per scena)

Print Friendly, PDF & Email

Regia:  Stanley Kubrick

Genere:  Drammatico

Origine:  Gran Bretagna / Stati Uniti

Anno:  1999

Da vedere:  * * * * *

Sceneggiatura:  Stanley Kubrick, Frederic Raphael. Dal racconto "Traumnovelle" ("Doppio sogno") di Arthur Schnitzler

Cast:  Tom Cruise, Nicole Kidman, Sydney Pollack, Marie Richardson, Rade Sherbedgia, Todd Field, Vinessa Shaw

Formato:  Blu-ray Disc. Video: 1080p High Definition 16x9 1.85:1 / Audio: PCM 5.1 Dolby Digital

Edizione:  Prima edizione italiana in Blu-ray

Casa di produzione:  Warner Home Video

Lingua:  Inglese, Italiano, Francese, Tedesco, Spagnolo castigliano, Spagnolo latino-americano, Giapponese

Numero copie:  1

Durata:  159 minuti + Contenuti speciali

Sottotitoli:  Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Portoghese brasiliano, Olandese, Finlandese, Danese, Norvegese, Svedese, Cinese, Giapponese, Koreano

Direttore della fotografia:  Larry Smith

Musiche:  Dimitrij Shostakovic, Gyorgy Ligeti, Chris Isaak, Victor Young ed Edward Heyman, Duke Ellington, Paul Francis Webster, Ted Shapiro, Jimmy Campbell, Reg Connelly, Eddie Snyder, Charles Syngleton, Bert Kaempfert, Edward Heyman, Franz Liszt, Harry Warren, Alan Dubin, Jimmy McHugh, Dorothy Fields, Benjamin Page, Christopher Kiler, Gus Kahn, Isham Jones, Rudolf Sieczynski, Wayne Shanklin, Georges Garvarentz, Charles Aznavour, Wolfgang Amadeus Mozart

Colore/BN:  Colore

Note: 

Prima edizione italiana in Blu-ray di Eyes Wide Shut  (1999) di Stanley Kubrick.

Contenuti speciali: Documentario di Channel Four: Stanley Kubrick e Eyes Wide Shut: l’ultimo film // Lost Kubrick: i lavori incompiuti di Stanley Kubrick // Galleria di interviste a Tom Cruise, Nicole Kidman, Steven Spielberg // Il discorso di ringraziamento di Kubrick ai Director’s Guild of America D.W.Griffith Award del 1998 //  Trailer e spot televisivi

NELLA GALLERY TUTTO IL FILM SCENA PER SCENA

Sinossi: 

La trama del film traspone quella del romanzo dalla Vienna d’inizi Novecento alla New York degli anni Novanta. Il protagonista, il medico Fridolin, diventa Bill Harford e la moglie Albertine, Alice.

Alla vigilia di Natale, Bill e Alice sono invitati a una sontuosa festa dal milionario Victor Ziegler. Bill, giovane e avvenente, viene prima avvicinato da due bellissime ragazze e poi è chiamato a prestare soccorso a una giovane vittima di un’overdose mentre era in compagnia di Ziegler. Alice, nel frattempo, balla con un affascinante viveur ungherese il quale non nasconde di volerla sedurre. Pur assecondandone il corteggiamento, la donna non cede, mostrandosi ingelosita e poi preoccupata dell’assenza di suo marito visto.

La sera successiva al party, marito e moglie si ritrovano a letto sotto l’effetto della marjiuana. La discussione assume toni rabbiosi, facendo affiorare la gelosia di entrambi. Se Bill sostiene la propria fiducia nella reciproca fedeltà, Alice pare alterarsi raccontandogli di una loro precedente vacanza estiva quando, colpita dall’avvenenza di un giovane ufficiale di Marina intravisto in albergo, ne ha immaginato un rapporto sessuale e la fuga dal tetto coniugale. Bill resta fortemente turbato dalla confessione, quando una telefonata dalla famiglia di un suo paziente appena deceduto, lo distoglie temporaneamente da una situazione critica. Recatosi a casa del defunto per porgere le condoglianze il medico inaspettatamente riceve dalla figlia un’esplicita dichiarazione d’amore che egli declina.

Oramai scosso dagli avvenimenti, Bill anziché rincasare vaga per la New York notturna, fino a farsi adescare da una giovane prostituta con la quale però non consuma alcun rapporto, cercando di rassicurare per telefono  Alice che non lo vede rincasare. Di nuovo in strada, Bill si reca nel locale dove si esibisce Nick Nightingale, un pianista amico ai tempi dell’università e nuovamente incontrato al party di Ziegler. Questi gli parla di un prossimo lavoro in un luogo segreto dove deve suonare a occhi bendati, e dove per entrare occorrono una maschera e una parola d’ordine: si tratta di un convito orgiastico strettamente esclusivo. Bill più che mai curioso, nonostante le preghiere di Nick a desistere, gli chiede alcuni dettagli come la parola d’ordine utile all’ingresso, Fidelio, e l’indirizzo. Così, di propria iniziativa, si reca presso un noleggiatore di costumi slavo, mr.Milich, imbattendosi in un’ennesima situazione scabrosa. Il negoziante ha infatti colto sul fatto  la figlia adolescente nascosta dietro un divano a intrattenersi con due uomini, e la redarguisce aspramente scacciando quelli che paiono due intrusi.

Una volta ottenuto il costume, Bill in taxi raggiunge finalmente una sontuosa villa dove assiste al convito, caratterizzato da una bizzarra funzione con officiante e baccanti nude, tutti rigorosamente con il volto coperto da maschera. L’atmosfera è inquietante, Nick suona l’organo con gli occhi bendati, accompagnando un canto-parlato maschile che risuona cupamente nel salone. Nelle altre sale Bill assiste a scene di accoppiamenti di ogni tipo quando una delle vestali lo avvicina ammonendolo del grave pericolo che corre assistendovi e pochi istanti dopo, infatti, viene portato al cospetto della loggia per essere interrogato dal celebrante, e viene smascherato come intruso. La donna inaspettatamente interviene offrendosi di espiare al suo posto e ottenendo che egli venga allontanato dalla villa senza danni, a condizione di non rivelare a nessuno quanto visto.

Spaventato a morte, Bill fa rientro a casa, dove ha la brutta sorpresa di trovare Alice in preda a un incubo. Ridestatasi, la donna piangendo gli racconta di aver sognato di essere stata posseduta prima dall’ufficiale incontrato l’estate precedente e poi anche da tanti altri uomini di fronte al marito impotente, uno scenario assai simile a quello da lui vissuto poche ore prima.

Il giorno dopo, Bill inizia ad indagare e scopre che Nick è stato prelevato di forza dall’albergo dove alloggiava, senza però conoscerne il destino. Si reca poi a restituire il costume dal signor Milich dove si rende conto di come egli abbia infine accettato di far prostituire la figlia con i due individui scoperti la sera prima. Sempre più determinato, si reca all’ingresso della villa dove riceve un messaggio più perentorio che intimidatorio. La notizia del ricovero per overdose di una ragazza, un’ex reginetta di bellezza di nome Amanda Curran, appresa da un giornale, lo spinge a recarsi presso l’ospedale e poi, appreso che la ragazza è morta nel pomeriggio, in una camera mortuaria dove crede di riconoscere la salma della sua salvatrice mascherata.

La stessa sera Bill viene convocato a casa di Victor Ziegler il quale, imbarazzatissimo, rivela di essere stato presente al ricevimento in quanto membro di una setta di personaggi altolocati, dove Bill si è introdotto con l’inganno e la complicità di Nick, pesantemente redarguito e allontanato. La ragazza morta è, secondo le parole di Victor, effettivamente la salvatrice e Ziegler cerca in tutti i modi di tranquillizzarlo riguardo alle circostanze della morte, un’ennesima overdose, questa volta fatale (si tratta della stessa prostituta, di nome Mandy, soccorsa da Bill all’inizio del film). Quanto accaduto a Bill nel convito è stata solo una macabra messa in scena per terrorizzarlo.

Tornato a casa a tarda sera Bill ritrova la moglie che dorme accanto alla maschera da lui indossata la notte precedente e piangendo le racconta tutto. L’epilogo si svolge  in un grande magazzino a Natale, dove è Alice a concludere, con parole quasi identiche a quelle del libro, dicendo che “è un bene essersi destati dai propri sogni e che sarà meglio rimanere svegli a lungo“, aggiungendo che la sola cosa che resta a loro due di importante da fare “è scopare”.

- GALLERY - 

– VIDEO –