mercoledì, 17 luglio 2019

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Libri » Il pazzo di Bergerac (Le fou de Bergerac) – Prima edizione italiana
Il pazzo di Bergerac (Le fou de Bergerac) – Prima edizione italiana

Il pazzo di Bergerac (Le fou de Bergerac) – Prima edizione italiana

Print Friendly

Autore/i:  Georges Simenon

Tipologia:  Romanzo

Editore:  Mondadori, Collana "I Romanzi polizieschi di Georges Simenon" ("I Libri Neri"), n.10

Origine:  Milano

Anno:  1933 (maggio)

Edizione:  Prima italiana

Pagine:  224

Dimensioni:  cm. 19 x 12,5

Caratteristiche:  Brossura con illustrazione fotografica in bianco e nero

Note: 

Prima edizione italiana di uno dei titoli più popolari della serie dei Maigret, Le Fou de Bergerac, pubblicato da Fayard nel 1932. E’ il numero 10 della collana mondadoriana I Romanzi Polizieschi di Georges Simenon, diretta da Guido Cantini.

La traduzione è di Marise Ferro. Finito di stampare nel maggio del 1933. 

Sinossi: 

” Maigret è a letto, costrettovi da una ferita riportata in circostanze misteriose, e nello stato tormentoso di dormiveglia, si chiede con ansia: “Il pazzo di Bergerac… Chi sarà mai quest’essere mostruoso, questo maniaco che assale le donne per strada, le strangola e trafigge il loro cuore con uno spillone?” E quasi, in un’atmosfera d’incubo, gli appare la fisionomia di coloro che in quei giorni lo circondano, il suo ex collega Leduc, il dottor Rivaud, il procuratore dai capelli a spazzola, il commissario di polizia con gli occhi sporgenti… E poi la moglie del dottor Rivaud dall’aria triste, la cognata giovane e graziosa… Maigret non si muoverà dal suo letto, ma con l’immaginazione seguirà questa gente passo per passo, entrerà nelle loro case, studierà la loro vita privata, penetrerà il loro intimo… Il giorno in cui lascerà il letto, egli, a colpo sicuro, andrà dal pazzo di Bergerac “.

- GALLERY -