giovedì, 18 aprile 2019

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Cinelibri » Anna Karenina di Clarence Brown da Tolstoj con Greta Garbo – Cinelibro Rizzoli 1936
Anna Karenina di Clarence Brown da Tolstoj con Greta Garbo – Cinelibro Rizzoli 1936

Anna Karenina di Clarence Brown da Tolstoj con Greta Garbo – Cinelibro Rizzoli 1936

Print Friendly

Autore:  Lev Nikolàevič Tolstòj

Tipologia:  Romanzo - Prima versione integrale dal russo con note di Leone Ginzburg illustrato da 321 fotografie di scena del film della Metro-Goldwyn-Mayer "Anna Karenina" di Clarence Brown con Greta Garbo

Film di riferimento:  Anna Karenina (Stati Uniti, 1935) di Clarence Brown. Sceneggiatura di Clemence Dane, Salka Viertel, S.N.Behrman, dal romanzo di Lev Nikolaevic Tolstoj. Fotografia di William Daniels. Musica di Herbert Stothart. Con Greta Garbo, Frederic March, Freddie Bartholomew, Basil Rathbone, Maureen O'Sullivan, May Robson, Reginald Owen, Reginald Denny, Phoebe Foster, Gyles Ishman, Buster Phelps, Joan Marsh, Sidney Bracey, Cora Sue Collins, Olaf Hytten, Joe E. Tozer, Guy D'Ennery, Harry Allen, Mary Forbes, Ethel Griffies, Harry Beresford, Sarah Padden, Ella Ethridge, Costance Collier

Editore:  Rizzoli

Origine:  Milano

Anno:  1936

Caratteristiche:  Brossura in cartone flessibile di colore grigio con titoli e disegno stilizzato in rilievo di colore blu. Con all'interno 321 illustrazioni nel testo (fotografie di scena del film "Anna Karenina" di Clarence Brown con Greta Garbo)

Edizione:  Prima versione italiana integrale dal russo con le note di Leone Ginzburg

Pagine:  652

Dimensioni:  cm. 27,5 x 20

Note: 

Prima versione integrale italiana tradotta dal russo di Anna Kareninaromanzo di Lev Nikolàevič Tolstòj. Edizione pubblicata nel 1936 da Rizzoli & C. di Milano con le note del letterato antifascista Leone Ginzburg, nato a Odessa nel 1909 e ucciso dai nazifascisti a Roma nel febbraio 1944.

Illustrato da 321 riproduzioni di fotografie di scena della versione cinematografica Metro- Goldwyn-Mayer di Anna Karenina diretta nel 1935 da Clarence Brown e interpretata da Greta Garbo, Frederic March e il piccolo Freddie Bartholomew (vedi illustrazioni in GALLERY)

Greta Garbo aveva già interpretato il ruolo di Anna Karenina in una prima versione della Metro- Goldwyn- Mayer, Love (1927) diretta da Edmund Goulding con John Gilbert nei panni del conte Vronskij.

Sinossi: 

Il conte Aleksei Vronskij, giovane ufficiale dell’esercito russo, conosce casualmente alla stazione ferroviaria di Mosca Anna Karenina, la moglie di un importante funzionario del governo. Fin da questo primo incontro i due avvertono una forte attrazione reciproca. L’occasione è funestata da un tragico incidente: un ferroviere, rimasto incastrato tra i respingenti di due vetture, muore sotto gli occhi di tutti e senza che nessuno possa intervenire in suo soccorso. Qualche tempo dopo, Anna ritrova Vronskij a un ballo dell’alta società moscovita e viene a sapere che Kitty, la giovane cognata di suo fratello, è innamorata perdutamente dell’ufficiale. Anna riparte per Pietroburgo e ritrova Vronskij che l’ha seguita sul treno. A Pietroburgo, la passione tra i due divampa e comincia a essere oggetto dei pettegolezzi della “buona società”. Il marito mette Anna sull’avviso, mentre pure i compagni d’armi consigliano a Vronskij di tenere un contegno più consono alla dignità di un ufficiale. A trattenere Anna dalla fuga d’amore è il legame con il figlio Serghei. Alla fine, però, la donna fugge in Italia con l’amante, dopo che il marito le ha negato il divorzio. Al ritorno a Pietroburgo, i due cercano di vivere apertamente la loro relazione e Anna tenta pure di rivedere il figlio ma, sorpresa dal marito, viene scacciata da casa. Intanto, Vronskij sente l’irresistibile richiamo della vita militare anche perché è in corso la guerra serbo-turca. L’uomo decide di abbandonare Anna e si appresta a lasciare Pietroburgo. Anna fa appena in tempo a vederlo partire alla stazione. Poi, disperata, si getta sotto il treno.

- GALLERY -