mercoledì, 22 Maggio 2024

Umberto Cantone L'occhio di HAL – Archivio della collezione e degli scritti di Umberto Cantone

Home » Libri » Il testamento Donadieu (Le testament Donadieu) – Prima edizione italiana
Il testamento Donadieu (Le testament Donadieu) – Prima edizione italiana

Il testamento Donadieu (Le testament Donadieu) – Prima edizione italiana

Print Friendly, PDF & Email

Autore/i:  Georges Simenon

Tipologia:  Romanzo

Editore:  Mondadori, Collana "Opere di Georges Simenon"

Origine:  Milano

Anno:  1940 (3 maggio)

Edizione:  Prima italiana

Pagine:  348

Dimensioni:  cm. 19 x 13

Caratteristiche:  Brossura di colore bianco avorio bordata di nero con riquadro arancione al centro, titoli in bianco, costa arancione

Note: 

Prima edizione italiana di Le testament Donadieu di Simenon, uscito in originale nel 1937 per Gallimard. Si tratta del settimo e ultimo volume della collana di Mondadori Opere di Georges Simenon (detta dei Libri Arancio), il cui piano editoriale prevedeva la pubblicazione di altri 5 romanzi inediti in Italia dello scrittore. La traduzione di questo romanzo è di Alfredo Segre. Finito di stampare il 3 maggio 1940.

Questo romanzo fu apprezzato all’uscita da André Gide e Louis-Ferdinand Céline.

Sinossi: 

” E’ questo il romanzo più vasto e complesso che Simenon abbia scritto sino a oggi. Una vera folla di personaggi si muove in queste pagine, e ciascuno di essi è così vivo e scolpito che, una volta incontrato, non si dimentica più. Come sempre nei romanzi di Simenon il punto di partenza è un incidente, uno scherzo improvviso del destino. Il ricco armatore Donadieu viene trovato morto… E’caduto in mare rincasando la sera? Non lo sappiamo, e il romanzo non ce lo dice. Ma questa morte e il rigido testamento del defunto cominciano a minare dalle fondamenta quello che sembrava l’incrollabile edificio di una famiglia e di una industria. Ognuno dei Donadieu, libero dall’autorità paterna, se pure legato dalla volontà espressa nel testamento, riprende la sua personalità… e ne combina d’ogni genere. E noi seguiamo le vicende dei singoli, condotte con una varietà di toni veramente miracolosa. Michele Donadieu, la madre Donadieu, Filippo, il genero che porterà splendore e sconquasso nella famiglia… ognuno ha il suo romanzo, che armonicamente si fonde con quello altrui. ”

Dalla nota in seconda di copertina di questa edizione

- GALLERY -